LOMBOSCIATALGIA O SCIATICA

La lombosciatalgia è un dolore che interessa il tratto lombare della colonna vertebrale e che si irradia a uno o a entrambi gli arti inferiori.

La lombosciatalgia è nota anche come sciatica o sciatalgia lombare. Per sciatica o sciatalgia, la sezione medica intende una sensazione dolorosa che s'irradia lungo l'intero nervo sciatico, dalle sue radici all'estremità.

Quali sono le cause della lombosciatalgia?

  • lavori pesanti.

  • sollevamento occasionale di pesi.

  • torsione ripetitiva del tronco.

  • alterazioni patologiche della curve della colonna vertebrale o tra i metameri ( disidratazione, ernia, protrusione discale).

  • eventuali precedenti interventi chirurgici alla colonna vertebrale (recidive erniarie).

COSA EVITARE

  • Riposo eccessivo; un riposo troppo prolungato non giova al dolore sciatico.

  • Applicare il ghiaccio direttamente sulla pelle della gamba/gluteo: questo atteggiamento potrebbe creare ustioni da freddo.

  • L'inattività a lungo tempo può aggravare il dolore sciatico.


QUANDO PREOUCCUPARSI PER LA SCIATICA?


Hai un dolore improvviso e lancinante nella parte bassa della schiena o alla gamba e intorpidimento e debolezza muscolare alla gamba (senti la gamba che cede e non ti tiene quando cammini e sei in piedi). Il dolore si manifesta dopo un trauma, ad esempio un incidente stradale. È consigliato contattare il proprio medico o specialista.

Una risonanza (RM) toglie ogni dubbio al medico specialista o al terapeuta.




Quali sono i rimedi per la lombosciatalgia?

L’osteopatia C.S. e la Ginnastica Correttiva sono un valido rimedio per attenuare i sintomi di una lombosciatalgia. In seguito ad un’attenta valutazione osteopatica, con l’osservazione di come il corpo del paziente si distribuisce nello spazio, viene valutata la mobilità delle articolazioni vertebrali e non solo, per individuare quale sia la causa che induce un maggiore carico nella regione lombare, che contribuisce a mantenere la presenza del dolore; senza tralasciare la valutazione della componente muscolare, viscerale, fasciale. L’approccio osteopatico è un approccio manuale ed è grazie agli innumerevoli recettori che ci sono sui nostri polpastrelli allenati, che diventa sempre più evidente la percezione della consistenza dei singoli tessuti del nostro corpo che indicano il loro funzionamento. L’osteopata considera il corpo come un tutt’uno senza focalizzarsi solo sulla parte dolente, infatti  l’obiettivo dell’osteopata  è quello di risalire alla causa scatenante, di stimolare il processo di autoguarigione che è intrinseco nel corpo e far sì che la persona raggiunga una buona consapevolezza del funzionamento del proprio corpo, in modo tale da poter effettuare tutti gli accorgimenti suggeriti per contrastare e successivamente prevenire l’insorgenza della lombosciatalgia.


Write

Ost.CranioSacrale & Trainer

Francesco M.Ricci

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti